WORKSHOP CON ANITA VITALE "IO CANTO JAZZ" |

WORKSHOP CON ANITA VITALE “IO CANTO JAZZ”

Domenica 29 gennaio dalle 15 alle 18.

Il workshop ha una durata di tre ore e tocca i seguenti temi:

– Interpretazione
– Fraseggio
– Timing e Pronuncia
– Improvvisazione
– La consapevolezza armonica
– Come essere leader di una band

Attraverso degli esperimenti di gruppo si svolgerà un lavoro sulla percezione delle sensazioni legate agli accordi, al movimento delle note e degli incastri ritmici, esperimenti che a volte aiutano a sciogliere le inibizioni e liberano la fantasia o servono a ritrovare la “scintilla” che ci porta ad intraprendere questa meravigliosa strada.

Si affronterà anche il tema del cantante come leader della band, basato sulla consapevolezza musicale e dei gesti.

Le iscrizioni sono già aperte.
I posti sono limitati. Se non volete perdere questa irrinunciabile occasione, affrettatevi a iscrivervi!

ANITA VITALE 

Nata a Messina nel 1975 Anita Vitale intraprende gli studi di pianoforte all’età di 8 anni. Si innamora del canto jazz dopo aver ascoltato Maria Pia De Vito, quindi studia con lei per tre anni, ed è come cantante che maturano le sue più importanti collaborazioni musicali.

Nel 2000 vince la borsa di studio partecipando all’Umbria Jazz Berklee Clinics per studiare al Berklee College of music (Boston).

Vive per sei mesi a Londra e quattro a New York, dove vince un’altra borsa di studio per il New York City College.

Nel 2004 studia presso il Conservatorio jazz di Groningen in Olanda, con alcuni dei più quotati musicisti di fama mondiale, quali: Ralph Peterson, Conrad Herwig, Brian Linch, David Berkmann, Dina De Rose, Ron Jakson, Don Bradon.

Qui viene scelta per fare parte di una classe speciale di studenti e vince il premio come migliore studente dell’anno, partecipa ad un seminario con Bobby McFerrin ad Amsterdam esibendosi con lui.

(LINK VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=0zk6YbwOwik)

Significativa l’esperienza con il gruppo ”ibeatipaoli”, formazione che ha riscosso un ampio consenso di pubblico e critica a livello nazionale e che, nel 2005, ha collaborato con Lucio Dalla e Claudio Baglioni. E con I SuddMM, con cui partecipa al Womad In Inghilterra nel 2008 e incide un disco.

Attualmente impegnata con diversi gruppi, Le Naima, e come pianista cantante con Le Divas e Le Tinte Unite (tutti e tre quartetti femminili).

Importante la collaborazione Ruggiero Mascellino e con Mario Incudine, che la porterà sul palco del Teatro Massimo di Palermo, insieme ad Antonella Ruggiero, al Teatro di Verdura con L’Orchestra Etnomediterranea insieme a Hevia, e a Firenze insieme a tre icone della musica popolare italiana: Fausta Vetere, Clara Murtas e Lucilla Galeazzi.

Sempre attiva nell’ambito jazz, si esibisce con diverse formazioni nei jazz club e teatri d’Italia e all’estero in Sud Africa, Mozambico, Olanda, Polonia, Danimarca, Germania, Tunisia, Svizzera, Boston, New York, Argentina).

Vincitrice del My Way Festival 2009 e del Moncalieri Jazz Festival con il quartetto vocale “NAIMA”.

Nel 2012 comincia la collaborazione col Maestro Mario Modestini, cantando “ACROSS ABBEY ROAD”, concerto su musiche dei Beatles da lui riarrangiate per orchestra d’archi, eseguito al Teatro Politeama per la stagione degli Amici Della Musica, con l’orchestra Gli Armonici.

Vincitrice del MADE IN NEW YORK JAZZ COMPETITION 2013, arriva prima su tutte le categorie.

Nel 2014 ha collaborato con I Sung Deep, gruppo vocale a cappella di Boston, diretto da Joey Blake.

Vincitrice del premio per la Migliore interpretazione al PREMIO BIANCA D’APONTE, decima edizione nel 2014.

Nel 2015 è in tour per un mese nei jazz club e teatri d’Italia.

Nel 2016 è invitata a partecipare come cantante al MADE IN NEW YORK JAZZ FESTIVAL in Montenegro con musicisti d’eccezione da New York: Randy Braker, Bobby Sanabria, Edsel Gomez, Essiet Essiet e George V. Johnson J.

E’ direttore artistico del BLU BLU FESTIVAL, che nella prima edizione ha gemellato la musica brasiliana con quella siciliana ospitando musicisti internazionali come Mariapia De Vito, Alfredo Paixao, Roberto Taufic e Mario Incudine.

Si esibisce nuovamente al Teatro Di Verdura il 12 agosto 2016 con l’Orchestra Sinfonica Siciliana diretta dal Maestro Gaetano Randazzo con il progetto LE DONNE DEL JAZZ, accanto a Chiara Civello, Daniela Spalletta e Rosalba Bentivolglio.

Ha appena iniziato, alla fine del 2016 una collaborazione con gli “Agricantus”, storico gruppo entopop che da trenta anni gira il mondo contaminando la musica siciliana con le sonorità dei popoli più antichi.

VIDEOCLIP UFFICIALI: 

The bridge. Con Le Divas:

https://www.youtube.com/watch?v=44DNqxlCfu0

Due di notte. Con Mario Incudine:

https://www.youtube.com/watch?v=Cx5j5ZP303k

                      DISCOGRAFIA:

  1. “Oboe Sommerso ”  Macchina di Suoni Jazz Orchestra conductor Marvi La Spina. Dischi della Quercia Italian jazz series 2003.
  2. Buon Compleanno Rosa. 2008
  3. Made in Sicily. 2008
  4. SUDD. Sudd mm. 2008
  5. Altre correnti. Scenario Mediterraneo. Graham & Associati Edizioni Musicali.
  6. Il viaggio di Ferruccio . Di Marco Betta, con gli OTTAVA NOTA. Edizioni Ricordi 2007
  7. Italia Talia. Di Mario Incudine. Universal
  8. SUNG DEEP. 2014